21 22 23 24 25 Maggio 2012


Deprecated: Function ereg() is deprecated in /home/teatropu/public_html/pugliashowcase/components/com_eventlist/views/details/view.html.php on line 166

22.05.2012  20.00 h - Nuovo Teatro verdi - Brindisi

Teatro Pubblico Pugliese e Meno Fortas presentano

Divina Commedia

di Dante Alighieri

regia di Eimuntas Nekrošius
prodotto da Meno Fortas
co-prodotto da Stanislavsky Foundation, Moscow, Baltic House Festival, St. Petersburg, Lithuanian National Theatre
in collaborazione con il Ministero della Cultura Lituano e Aldo Miguel Grompone (Roma)

con Rolandas Kazlas (Dante), Vaidas Vilius (Virgilio), Ieva Triškauskaitė (Beatrice), Remigijus Vilkaitis (Papa), Paulius Markevičius (Messaggero), Audronis Rūkas (2πR),  Marija Petravičiūtė (Italia), Julija Šatkauskaitė (Sapia), Beata Tiškevič (Francesca), Milda Noreikaitė (Gemma), Jurgita Jurkutė (Pia), Darius Petrovskis (Vanni Fucci), Simonas Dovidauskas (Brunetto Latini), Vygandas Vadeiša (Casella / Charon), Pijus Ganusauskas (Florence citizen), Justas Valinskas (Nino)

scenografia di Marius Nekrošius
costumi di Nadežda Gultiajeva
musica originale Andrius Mamontovas
luci di Džiugas Vakrinas
assistente alla regia Tauras Čižas
sound designer Arvydas Dūkšta
attrezzista Genadij Virkovskij
tecnico di palco Oleg Virkovskij
traduzione in Lituano del poema di Aleksys Churginas

Torna in Puglia e per debuttare in prima assoluta, uno degli ultimi maestri della scena internazionale, il lituano Eimuntas Nekrošius. Dopo aver affrontato con straordinaria profondità il teatro di Cechov, Gogol’, Puškin e Tolstoj, e dopo il recente allestimento de L'Idiota di Dostoevskij, Eimuntas Nekrošius si confronta con un grande testo, La Divina Commedia di Dante Alighieri. Il regista lituano è una leggenda del teatro europeo contemporaneo. Il suo teatro metaforico si esprime attraverso spettacoli dinamici, espressivi e visivi, nei quali grande attenzione viene dedicata non solo alla interpretazione emozionale e plastica degli attori, ma anche all'utilizzo unico degli elementi scenici che nel corso dell'opera acquisiscono diversi livelli di significato. Il talento fantastico di Nekrošius grazie al quale è in grado di dare corpo alla complessità dei suoi molteplici mondi interiori è questa volta messo al servizio di uno dei testi più visionari della storia della letteratura italiana.